Errore: Impossibile trovare file quando si tenta di aprire un documento di Excel

Microsoft Office è ormai arrivato alla versione 2010, tuttavia molti utenti utilizzano ancora la versione 2003.
Vuoi per praticità, vuoi per abitudine, vuoi anche per i costi un pò alti della nuova release la vecchia soluzione rappresenta ancora uno standard.

Purtroppo, nonostante i costanti aggiornamenti, sono presenti ancora molti bug che possono compromettere la funzionalità del prodotto.
Uno degli errori più frequenti che possono capitare è l’impossibilità di aprire un file utilizzando Microsoft Excel. Cercando di aprire una tabella può capitare che il computer restituisca questo messaggio:

Questo errore compare quando Excel non è correttamente registrato oppure quando l’opzione Apri di default è corrotta.
Per poter riportare la situazione alla normalità abbiamo due possibilità:

Modifica dell’azione Apri di default e delle chiavi di registro.
L’opzione Apri dei file corrisponde ad una stringa ben precisa. Se in questa stringa è presente il valore %1 occorre rimuoverlo.
Andiamo su START – Pannello di controllo – Opzioni cartella e scegliamo il tab Tipi di file. Nell’elenco scorriamo sino alla voce XLS, clicchiamo su Avanzate e scegliamo Apri – Modifica. Dalla stringa evidenziata eliminiamo il valore %1.

Confermiamo con OK e chiudiamo le varie finestre. Spostiamoci nel registro di sistema da START – Esegui – regedit e cerchiamo la stringa

HKEY_CLASSES_ROOTExcel.Sheet.8shellOpencommand

Dal pannello di destra clicchiamo sulla voce (Predefinito) e rimuoviamo il valore %1.

Registrare nuovamente il server di Excel
Se l’eliminazione del valore %1 non risolve il problema può trattarsi di una non corretta registrazione del server di Excel.
Da START – Esegui digitiamo excel /unregserver e, successivamente, excel /regserver.

Dopo aver inoltrato il secondo comando il pacchetto di Office provvederà alla riconfigurazione dei file di sistema. Per sicurezza conviene tenere a portata di mano il cd della suite nel caso vengano richiesti file aggiuntivi.

Ad operazione ultimata lanciamo il file di Excel e controlliamo che si apra correttamente. Nel caso in cui si apra l’applicazione ma non compaia il file eseguiamo le operazioni descritte in questo post precedente.

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *