Velocizzare Windows 7

Windows 7 è forse il sistema operativo più veloce di Microsoft. Stabile, completo e performante.
Ma la velocità non è mai abbastanza, inoltre è risaputo che Microsoft integra nei suoi sistema funzionalità che spesso e volentieri non sono più di tanto necessarie, e possono rallentare un po il nostro pc.

Se a tutto questo aggiungiamo che le varie case di produzione (come Hp o Acer o molte altre ancora) includono nei pc loro software proprietari e versioni trial di popolari applicativi rischiamo davvero di avere per le mani un device nuovo di zecca ma già poco performante. Vediamo come possiamo far rendere al meglio Windows 7



Software aggiuntivi:
Come accennato poco fa stesso, sopratutto sui notebook, si possono trovare un sacco di utility e programmi del fornitore. Onestamente li ritengo poco necessari o comunque facilmente sostituibili da altri applicativi, spesso migliori.

Fatta questa premessa possiamo rimuoverli dal sistema. Spostiamoci in START - Pannello di controllo - Programmi e funzionalità.


Dall'elenco scegliamo i vari software che non ci servono cliccando su di essi e premendo il tasto Disinstalla/Cambia.



Attendiamo che il software venga rimosso e ripetiamo questa procedura per tutti quei programmi non necessari.

Disattiviamo i servizi Inutili:
Windows 7 presenta una miriade di servizi, molti dei quali non così necessari come sembra, quindi possiamo disattivarli tranquillamente.

Apriamo il pannello dei servizi da START - "Cerca programmi e file..." e digitiamo services.msc. Comparirà il pannello di controllo per la gestione dei servizi Windows.


Una volta all'interno del pannello dobbiamo disabilitare quelli che non servono. Io generalmente disattivo:
  • File non in linea: Questo servizio rende disponibili file di rete memorizzandoli nel pc in modo che siano accessibili e modificabili quando non si è connessi in rete. Quando si effettua nuovamente la connessione alla rete, le modifiche apportate ai file vengono aggiornate sul server. Se non abbiamo una struttura di rete simile o non siamo interessati a questa funzionalità disattiviamo il servizio. 

  • Individuazione SSDP: Uno dei componenti di Universal Plug and Play, una tecnologia che ha avuto una modesta fortuna rispetto alle aspettative che, tuttavia, presenta parecchie falle di sicurezza: chiudere questo servizio è altamente consigliato.

  • Windows Defender: Il sistema di protezione targato Microsoft contro popup e minacce generiche che presenta funzionalità diverse rispetto a Security Essentials. Personalmente ritengo che non porti grossi benefici al sistema, anzi lo rallenti un pochino, sopratutto se utilizziamo un buon antivirus. 

  • Windows Search: Indicizza l'intero disco fisso; a meno che non facciamo continue richieste non occorre tenerlo attivo, quindi arrestiamo il servizio e disattiviamolo per evitare di vederlo comparire ad ogni avvio.

Disattiviamo lo UAC:
Lo User Account Control  è un modulo di protezione introdotto a partire da  Windows Vista, che gestisce i permessi dei singoli utenti del computer in modo da impedire l'esecuzione di software dannoso o il danneggiamento di dati o componenti del sistema.
Purtroppo rallenta parecchio le operazioni degli utente  con continue richieste di conferma per l'esecuzioni dei programmi. Disattiviamolo.

Clicchiamo su START - Pannello di controllo - Account utente - Modifica le impostazioni di Controllo dell'account utente e spostiamo la barra in basso su Non notificare mai.



L'ibernazione, questo sconosciuto:
L'ibernazione di Windows permette di arrestare il sistema mantenendo la sessione attiva., In pratica fotografa il sistema e lo ripristina al successivo riavvio.

Io non trovo necessaria questa funzione per due motivi: Windows 7 è molto veloce è richiede tempi di avvio davvero brevi, inoltre I S.O. di Microsoft hanno il brutto vizio di rallentare inesorabilmente in proporzione al tempo di utilizzo. Windows 7, anche se nettamente superiore rispetto ai predecessori, non fa accezione, inoltre l'ibernazione occupa spazio, circa 2Gb a seconda dei sistemi. Per disattivarlo possiamo agire tramite il Prompt dei comandi.

Apriamo il prompt da START - Cerca programmi e files... - cmd, dopodiché digitiamo il comando powercfg -h off


NB: Perché la procedura funzioni correttamente occorre aver disabilitato precedentemente l'UAC e aver riavviato il pc, in caso contrario verrà restituito un errore.


Windows Firewall:
Contrariamente a quanto si crede Windows Firewall non fornisce una grande protezione, anzi, spesso e volentieri crea problemi a livello interno bloccando software e impedendo configurazioni, per non parlare di quando si va a toccare l'argomento condivisione.


La maggior parte delle volte è consigliato disattivarlo. Spostiamoci in START - Pannello di controllo - Windows Firewall. Dal menu a sinistra scegliamo la voce Attiva/Disattiva Firewall e spuntiamo entrambe le voci Disattiva Windows Firewall (scelta non consigliata).



Con questi piccoli accorgimenti Windows 7 sarà ancora più performante. Volendo ci sono anche altre modifiche da poter fare in base all'utilizzo che si fa del S.O., ma questi sono efficaci per la maggior parte delle situazioni. Consiglio di visitare anche l'articolo apparso su Hi Tech Today, nostro partner, che elenca altri consigli per ottimizzare il sistema.


Condividi su Google Plus

Alessandro Giorgis

Diplomato Perito Elettronico anche se la mia vera passione sono i computer. Attualmente lavoro come Sistemista Windows dove mi occupo sopratutto della gestione delle problematiche legate all'hardware e al software nell'ambito aziendale.

0 Commenti:

Posta un commento