Utilizzare Microsoft SkyDrive come directory del pc

Recentemente Microsoft ha espanso l'offerta di spazio gratuito sulla sua piattaforma SkyDrive portandola all'allettante dimensione di 25GB.

La quantità di archiviazione non è da sottovalutare, e se siamo già in possesso di un account live ID (ad esempio l'indirizzo @hotmail o @live) il passaggio è davvero semplice.
Basta effettuare il login alla pagina di SkyDrive per poter iniziare ad utilizzare il servizio.
Purtroppo il servizio di Microsoft funziona via Web, ovvero permette il caricando dei contenuti tramite browser. Questa imposizione può risultare abbastanza scomoda, oltre che rappresentare un grosso svantaggio, sopratutto se paragoniamo SkyDrive ad altri servizi analoghi come Dropbox che, invece, dispongono di una comoda interfaccia locale basata su directory.

Rinunciare a 25Gb o lavorare scomodi? Nessuna delle due cose, grazie a SDExplorer.

SDExplorer è un piccolo software che si occupa di gestire l'accesso a SkyDrive tramite l'uso delle directory di Windows. In questo modo è possibile caricare e scaricare i contenuti sullo spazio di archiviazione direttamente da Windows, vediamo come funziona.

Come prima cosa scarichiamo il software ed installiamolo. Ad operazione ultimata apriamo il programma da START - Tutti i programmi - SDExplorer - Launch SDExplorer ed inseriamo il nostro account Live ID


Una volta completato il login rechiamoci in Risorse del Computer, dove troveremo una nuova unità che prenderà il nome di SDExplorer. Aprendola con il doppio clic potremmo iniziare a popolare la directory con i nostri dati.
La versione free di SDExplorer presenta alcune differenze dalla versione Advanced, che è pagamento, ad esempio, permette di caricare e scaricare i dati ma non di aprirli direttamente. Se vogliamo disconnettere il live ID per entrare con un'altro ci basterà cliccare sul tab Disconetti presente sulla barra superiore della finestra.





Condividi su Google Plus

Alessandro Giorgis

Diplomato Perito Elettronico anche se la mia vera passione sono i computer. Attualmente lavoro come Sistemista Windows dove mi occupo sopratutto della gestione delle problematiche legate all'hardware e al software nell'ambito aziendale.

0 Commenti:

Posta un commento