Guida all'installazione di Windows 7

Ormai il nuovo sistema operativo di casa Microsoft è in circolazione da parecchio tempo e ha raggiunto una stabilità anche maggiore dell'acclamato Windows XP, senza contare che ormai è quasi impossibile trovare un software che non sia compatibile con il nuovo SO.

 Viste le premesse perché non installarlo sul nostro pc? I requisiti minimi sono davvero irrisori::
  • Processore a 32 bit (x86) o 64 bit (x64) da 1 GHz o più veloce
  • 1 GB di RAM (32 bit) o 2 GB di RAM (64 bit)
  • 16 GB di spazio disponibile su disco rigido (32 bit) o 20 GB (64 bit)
  • Scheda grafica DirectX 9 con driver WDDM 1.0 o superiore
Come prima cosa dobbiamo procurarci una versione di Windows, come sempre Microsoft mette a disposizione diverse release.

Io personalmente opterei per la versione completa e, in ogni caso, per installare da zero del S.O. Non utilizzerei l'upgrade per almeno due motivi:
  1.  In generale l'installazione pulita di un S.O. (specialmente Windows) garantisce un pc performante e privo di file orfani derivanti da un'installazione precedente.
  2. Avere una versione completa ci permetterà, in futuro, di poter formattare il pc senza problemi. Infatti con la versione aggiornamento non potremmo attivare direttamente Windows 7, anche se, in realtà, esiste una procedura che si può utilizzare, ma che verrà trattata più avanti.
Una volta che abbiamo scelta la versione che più ci soddisfa siamo pronti ad installare il nuovo gioiellino di casa Microsoft.

Prima di formattare il pc assicuriamoci di aver eseguito tutti i backup del caso, sia dei dati che delle configurazioni. Per questa delicata operazione possiamo affidarci all'ottimo GFI Backup Home.

Inseriamo il supporto di Windows 7 e avviamo il pc assicurandoci che il first boot device sia il lettore DVD.
Dopo il caricamento iniziale scegliamo la lingua di installazione e proseguiamo.


Clicchiamo su Installa e mettiamo la spunta su Accetto le condizioni di licenza.


Alla richiesta del tipo di installazione clicchiamo su Personalizzata per accedere al pannello avanzato.
Da qui possiamo scegliere la partizione su cui installare il S.O.
Se clicchiamo sul tasto Opzioni unità avremo accesso alle funzionalità avanzate, che ci permetteranno di eliminare e creare le partizioni o formattare l'intero disco.


Selezionata la partizione di destinazione non dobbiamo fare altro che attendere il completamento dell'installazione, che potrebbe richiedere qualche riavvio automatico del pc.


A processo ultimato Windows ci richiederà le informazione basilari: il nome utente, in nome del pc e, naturalmente, ci verrà richiesto di inserire il codice di attivazione. 
Una volta inseriti i dati lasciamo la spunta su Attiva automaticamente Windows non appena disponibile una connessione a Internet e proseguiamo


Se lo desideriamo possiamo evitare di inserire subito il codice e attivare così i 30 giorni di prova del prodotto. Non bisogna fare altro che lasciare il campo CODICE PRODUCT KEY vuoto e togliere la spunta da Attiva automaticamente Windows non appena disponibile una connessione a Internet. In questo modo potremo attivare Windows in un secondo momento.

Completiamo l'installazione scegliendo la voce Usa impostazioni consigliate per la protezione e impostando l'ora. Dopo un rapido riavvio automatico comparirà il classico desktop di Windows.


Windows 7 è forse uno dei S.O. Microsoft più veloci da installare. Come abbiamo visto non richiede grossi interventi da parte dell'utente ed è subito pronto per l'utilizzo. Consiglio di completare l'installazione con gli aggiornamenti e i software base.

A tal proposito vi consiglio il servizio offerto da Ninite.com. Potete approfondire nel post a lui dedicato.






Condividi su Google Plus

Alessandro Giorgis

Diplomato Perito Elettronico anche se la mia vera passione sono i computer. Attualmente lavoro come Sistemista Windows dove mi occupo sopratutto della gestione delle problematiche legate all'hardware e al software nell'ambito aziendale.

0 Commenti:

Posta un commento