Errore "Impossibile creare file" quando si tenta di aprire o salvare un allegato di posta elettronica

l'altro giorno vengo contattato da un cliente che lamenta un problema sul suo cliente di Outlook. Quando tentava di salvare un allegato Outlook si rifiutava, restituendo questo messaggio:


In realtà l'errore che riporta Outlook non è la vera causa del problema. I permessi di scrittura ci sono. Allora dove ha origine il problema? Facciamo alcune premesse.

Quando si cerca di salvare un allegato, Outlook ne genera una copia in una cartella temporanea che prende il nome di OutlookSecureTempFolder.

Questa cartella, la cui posizione varia in base alla versione di Office, non viene mai svuotata in automatico dal sistema e quindi può capitare che si blocchi, sopratutto quando vengono salvati più file con lo stesso nome. (Come nel mio caso: l'allegato del cliente era una report che riceveva settimanalmente). A questo punto esistono due modi per poter risolvere il problema.


Metodo 1: Svuotare l'OutlookSecureTempFolder
Semplicemente si può intervenire sulla cartella, svuotandone il contenuto. In base alla versione di Office in nostro possesso controlliamo, tramite il registro di sistema, che posizione ha questa cartella speciale. Da Start - Esegui digitiamo regedit, dopodiché spostiamoci nella chiave

HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\X.X\Outlook\Security\

dove il valore X.X rappresenta la versione di Office:

  • Office 2000: 9.0
  • Office 2003: 11.0
  • Office 2007: 12.0
  • Office 2010: 14.0

Controlliamo il valore della stringa OutlookSecureTempFolder


Una volta che abbiamo individuato la cartella possiamo andare a svuotarla.

NB: Generalemente questa è una sotto-cartella di Impostazioni locali\Temporary Internet Files. Quindi è probabile che utilizzando software di pulizia come CCleaner questa venga svuotata automaticamente.

Metodo 2: Sostituire la cartella di default con una nuova
Possiamo anche sostituire la cartella di default con un'altra cartella creata appositamente per l'occasione.

Come prima cosa creiamo la nuova destinazione temporanea sotto il percorso C:. Possiamo chiamarla temp0.
Dopodiché rechiamoci nella chiave di registro corrispondente alla versione di Office in nostro possesso e facciamo doppio clic sulla stringa OutlookSecureTempFolder. Modifichiamo il valore esistente con C:\temp0\.


Per completare il tutto riavviamo il pc e apriamo Outlook. Se tutto è andato a buon fine il software non restituirà più errori in fase di salvataggio.
Condividi su Google Plus

Alessandro Giorgis

Diplomato Perito Elettronico anche se la mia vera passione sono i computer. Attualmente lavoro come Sistemista Windows dove mi occupo sopratutto della gestione delle problematiche legate all'hardware e al software nell'ambito aziendale.

0 Commenti:

Posta un commento